De Luca in “Viaggio” al Vomero con Gianluca Daniele

0

Viaggio nella città è un percorso a tappe organizzato dal Partito democratico attraverso il quale le istituzioni e la cittadinanza si misurano in un confronto diretto. Momenti di vera aggregazione con municipalità, comitati ed associazioni, che consentano uno scambio alla pari con gli organismi regionali, tramite risposte concrete rispetto alle tante esigenze dei quartieri del territorio napoletano, per troppo tempo dimenticati ed inascoltati.
A condurre questo itinerario, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che nella seconda tappa (incontro con i cittadini di Vomero e Arenella, che si è tenuto al Cinema America Hall il 20 settembre scorso) è stato affiancato dal consigliere regionale Gianluca Daniele, vomerese e punto di riferimento del quartiere nel Pd, Nicola Oddati (consigliere della SCABEC, e candidato alla segreteria provinciale del Pd Napoli) e Raimondo Pasquino (presidente dell’Agenzia Regionale Universiadi).
Il Governatore, riconoscendo gli errori del Partito democratico sul territorio, evidenziati anche dai deludenti risultati elettorali ottenuti alle scorse comunali, propone una politica nuova, fatta di limitato clientelismo, con meno preferenze, e con molto più popolo. Questo è il solo modo – secondo De Luca – per ricostruire un rapporto con gli elettori partendo dagli ideali della sinistra, un rapporto che gli eventi degli ultimi anni hanno pregiudicato.
Un partito nasce per trasferire valori positivi, per risolvere i problemi, con grande umiltà e rispetto per i cittadini, non certo per generare faide interne, fatte spesso di competizioni personali, ha sottolineato il presidente della Regione che ha, poi, annunciato un intervento per aumentare “controllo e sicurezza” nel quartiere. “Sulla base di un accordo con questura e carabinieri – ha spiegato – porteremo la videosorveglianza anche qui al Vomero”.
Il consigliere Daniele, dopo aver condiviso la critica di De Luca sull’azione del partito napoletano negli ultimi anni, ha sottolineato la necessità di essere più presenti quotidianamente sui problemi che vengono segnalati da chi vive sul territorio. A cominciare dal lavoro, con la necessità di individuare strategie per incrementarlo, evitando sia che i nostri giovani siano costretti ad emigrare, sia abbattendo gradualmente le percentuali preoccupanti di povertà sul territorio. Non meno acute, secondo Daniele, le difficoltà che vivono i commercianti, in particolare per la mancanza di sicurezza e servizi, che danneggiano l’economia cittadina.
Daniele ha sottolineato anche la necessità di continuare l’azione di risanamento della sanità campana e, nel settore dei trasporti, dell’Eav. In particolare, il consigliere regionale ha ricordato come, attraverso i fondi stanziati per le Universiadi, si stia consentendo, nonostante alcuni limiti burocratici in superamento, la messa in sicurezza dello stadio Collana, luogo storico dello sport napoletano che potrebbe diventare un’opportunità anche per i disabili che si allenano per le competizioni paralimpiche. Daniele, infine, ha affermato che bisogna puntare sul rilancio di musei, e sulla possibilità di rendere i parchi cittadini, come la Floridiana, un bene ed un servizio di cui i cittadini possano realmente godere.
All’iniziativa hanno preso parte, tra gli altri, anche Enzo Perrotta (presidente del Centro Commerciale Vomero-Arenella) e Lello Serao (presidente dell’ARTEC).

Condividi

Autore

Daniela Gallotta

Dipendente Wind dal 1999, si occupa da sempre di vendita e formazione. Dal 2015, collabora con l’Associazione Merqurio e la sua rivista.

I commenti sono chiusi.